Arrampicata Penna della Rocca

///Arrampicata Penna della Rocca
Arrampicata Penna della Rocca2017-08-22T21:20:23+00:00

Project Description

Loading...
Punti d’appoggio
/
Traccia gps
download
Vetta
Penna della Rocca
Zona geografica
Appennino centrale

INDICAZIONI STRADALI 

Raggiungere la città di Terni dall’uscita Terni Ovest e dirigersi verso la zona di Borgorivo. Alla rotonda Piazzale Marinai d’Italia proseguire su via del Rivo. Dirigersi poi presso la frazione di Pietrara (inserire sul navigatore Strada di Pietrara) seguendo le indicazioni per Madonna degli Ulivi. Seguire la strada in ripida salita, dapprima con asfalto poi cementata, fino al termine della stessa.

Nell’ultimo giorno di permanenza in Umbria, il mio amico Alberto Nonni decide di portarmi a fare un’escursione molto carina e veloce, in vista della mia partenza. Così giunti sul posto, insieme alla moglie e all’amico Terzo, seguiamo attraverso il sentiero cementato le indicazioni per il santuario Madonna degli Ulivi. Già dalla partenza, alzando gli occhi verso la montagna di fronte, notiamo una vecchia rocca punto d’arrivo della nostra escursione.

Lungo il sentiero, sulla sinistra, troviamo un bollino rosso che ci indica l’inizio di questa bellissima arrampicata/escursione. Iniziamo a risalire il ripido pendio su pietrame e il bosco che man mano si diraderà. Attraversato i pochi metri di vegetazione  si inizia a trovare qualche masso da superare in arrampicata sempre su pendio abbastanza ripido.
Salendo, possiamo ammirare l’intera bella Terni e i meravigliosi uliveti sottostanti. Si prosegue ora sempre arrampicando su facili roccette; facili ma non banali, in quanto alcuni punti risultano abbastanza esposti e con passaggi leggermente “insidiosi”.

Senza però notevoli difficoltà si continua a  percorrere il sentiero, arrampicando su queste rocce ben appigliate, e in circa un’ora si giunge al punto d’arrivo. Ci si concede qualche minuti di pausa per ammirare i resti di questa abbazia e soprattutto ammirare il paesaggio circostante.
Terminata la pausa ci rincamminiamo lungo il sentiero di ritorno, che attraversa i resti dell’abbazia deviando a destra (passare sotto i resti in pietra). Qui si disarrampica per qualche metro per poi deviare a sinistra e passare nel bosco dove vi è l’evidente traccia di sentiero. Superato il bosco ci ritroviamo lungo un canalone detritico che percorriamo fino alla fine per poi trovarci nuovamente all’interno del bosco. Da qui seguire la segnaletica CAI che ci ricondurrà in breve tempo al punto di partenza della nostra attività.

CONSIDERAZIONI

Come allontanarsi dal caos della città per trovare un po’ di pace in poco tempo? Ecco, questa è l’escursione che fa al caso vostro. A pochi chilometri da Terni potete trovare uno dei tanti “paradisi della tranquillità” che vi consentirà di rilassarvi e abbandonare per qualche ora i ritmi frenetici della città.
L’escursione è stata davvero molto bella e piacevole. Non presenta grosse difficoltà tecniche eccetto qualche piccolo passaggio su roccia facilmente aggirabile, non presenta un notevole dislivello e, con una buona capacità motoria, è alla portata di tutti. Sicuramente non è da sottovalutare in quanto alcuni punti hanno una buona esposizione. Per quanto riguarda la discesa, prestare attenzione nel sottobosco (potrebbe essere scivoloso e umido) e lungo il canalone detritico (attenzione alle caviglie!!!!).
Vedere Terni dall’alto e ammirare il verde circostante è davvero un bel paesaggio! Consigliamo vivamente questo giro a chi vive nei dintorni e a chi si trova a Terni per qualche giorno. Ah, dimenticavo… Dopo l’escursione è d’obbligo andare a visitare il bellissimo santuario posto a poche centinaia di metri dall’inizio del sentiero battuto.